lupini_3

Una ricetta facile facile: burger di lupini

Non cucino quasi mai perché lo trovo noioso!

Oddio! E quindi cosa mangi?

Formaggi, salumi e molta verdura fresca. Spesso al lavoro, se inverno, porto le zuppe pronte Dimmidisì e, se estate, le insalatone. Poi ho la fortuna di avere due dispenser, niente male, in carne e ossa: una nonna rezdora e un papà, in pensione, che consulta il Il Cucchiao D’Argento (rigorosamente la versione off-line) tanto quanto, io, Facebook e Twitter ogni giorno.

Questa è una conversazione tipo che, se si cade in argomento, funziona più o meno così. A volte la passo liscia, il capitolo si chiude e si passa a qualcosa di più interessante. Altre volte devo giustificarmi dicendo che sì, lo so, non potrà essere sempre così, perché bisognerà pure imparare a fare qualche ricetta …

Ecco a voi, dunque, un piatto semplice (perché Roma non è stata costruita in un giorno), veg ed economico.
L’ho fatto due volte e, come nelle migliori tradizioni, il secondo tentativo è andato meglio!
Un’amica mi ha fatto notare che è anche una ricetta letteraria (ciao Giovanni!).

BURGER DI LUPINI

INGREDIENTI:

300 grammi di lupini in salamoia
400 grammi di patate (peso da crude e con la buccia)
2 cucchiaini di lievito per pizze e torte salate
qualche aghetto di rosmarino
olio evo q.b
un pizzico di sale marino
2 ciuffetti di prezzemolo
½ cipolla

PREPARAZIONE:

Per prima cosa è necessario sbucciare i lupini: è noioso, lo so, ma passa in fretta.
Sciacquateli poi sotto l’acqua corrente. Se sono molto salati (per via della salamoia) lasciateli in ammollo, in una ciotola con acqua, per una mezz’ora.

Mentre i lupini fanno il bagno potete portarvi avanti con due cose:

1) tagliate la cipolla in piccoli pezzettini;
2) lessate in acqua leggermente salata, con sale marino, le patate con la buccia.

Una volta cotte le patate vanno scolate, passate sotto l’acqua fredda e sbucciate.
Armatevi poi di uno schiacciapatate e pressatele per bene.

Torniamo ai lupini.
Asciugateli e versateli nel frullatore, insieme alla cipolla tagliata in pezzetti e a qualche aghetto di rosmarino. Frullate il tutto fino ad ottenere un patè bello compatto e frantumato.

 

lupini_1

Arriva la parte mani in pasta.
Unite il patè di lupini, cipolla e rosmarino alle patate, aggiungendo olio extravergine d’oliva, a piacimento, e i 2 cucchiai di lievito. Amalgamate il tutto.
Con le mani, poi, formate delle frittelle (ispiratevi alla forma degli hamburger americani). Se non esagerate con le dimensioni di ciascun burger, dovrebbero venirvi più o meno 6/7 polpette.

 

lupini_2

Per cuocerli, consiglio la padella spennellata con un po’ d’olio. Fate rosolare i burger per qualche minuto su ogni lato e aggiungete un po’ di prezzemolo.

Il gioco è fatto, buon appetito!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

0 comments on “Una ricetta facile facile: burger di lupiniAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *